Visite e passeggiate in autonomia

Ravello, Positano, Atrani, e tutte le località della costa sono facilmente raggiungibili in autonomia, ad Amalfi consigliamo oltre alla piazzetta ed al complesso del Duomo con il Museo ed il chiostro:

  • Museo della Carta
  • Grotta dello Smeraldo
  • Passeggiate nei vicoletti del centro storico di Amalfi (Luglio-Settembre e Natale in occasione della manifestazione Amalfi By Night)

amalfichiostro

Percorsi a piedi ad Amalfi

La storia millenaria della nostra zona parte da un presupposto: non c’erano strade. Tutto avveniva e proveniva dal Mare e sul Mare. I “barbari”, o meglio le popolazioni che invasero l’Italia alla caduta dell’Impero Romano, rimasero all’interno ed ignorarono la costa su cui si svilupparono i traffici marittimi ed il commercio. Ma sempre senza strade rotabili. Sembra quasi che le uniche ruote utilizzate all’epoca erano quelle dei mulini ad acqua.

Le poche e strette strade rotabili odierne sono una conquista “recente (solo da 150 anni ad oggi)”. Resistono invece tanti sentieri, camminamenti, scale e scalinatelle che erano il tessuto primario dei collegamenti fino a pochi decenni fa. Sono interessanti, con panorami spettacolari e, spesso, vestigia di un passato remoto. Offrono uno spaccato molto reale della cultura locale tra coltivazioni e mare, limoni e olive, case e poderi, monti e mare. Oggi rivalutate e segnalate sono una interessante opportunità.

Le più famose sono La Valle delle Ferriere (anche conosciuta come Valle dei Mulini)Valle dei Mulini

ove c’è anche una Riserva Statale istituita nel 1972 per proteggere specie endemiche come la felce Woodwardia radicans, oppure  la schiva Salamandrina Terdigitata. Luogo magico dove si è stabilito un microclima speciale che ospita una vegetazione costituita da Ontano e Carpino.

Ma anche  Il  Sentiero degli Dei

 Sentiero degli dei

che offre panorami favolosi sui paesaggi costieri e montani da Agerola a Positano . Si cammina a circa 500 metri sul mare, tra passaggi rocciosi, macchia mediterranea, boschi di leccio e terrazzamenti ricavati sui ripidi versanti.

Con la giusta attrezzatura e preparazione ecco un altro volto della nostra zona che certamente non è famosa solo per il mare.